Trattamento fiscale lavoratori in smart working

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta n. 458 del 7 luglio 2021, ha fornito alcuni chiarimenti in merito al trattamento fiscale delle retribuzioni per lavoro dipendente erogate a soggetti residenti e non residenti che a causa dell’emergenza epidemiologica…

Read More »

Tempo tuta e diritto alla retribuzione

La Corte di Cassazione, ordinanza n° 15763 del 7 giugno 2021, ha statuito che il tempo tuta non determina il diritto alla retribuzione nel caso in cui il datore di lavoro non eserciti il suo potere di eterodirezione con riferimento ai tempi ed ai luoghi in cui eseguire le operazioni di vestizione e svestizione degli abiti da lavoro…

Read More »

Legittimo il licenziamento, per giustificato motivo oggettivo, se il datore di lavoro prova l’impossibilità di ricollocare il lavoratore in mansioni compatibili con quelle svolte in precedenza

La Corte di Cassazione, sentenza n. 7218 del 15 marzo 2021, ha statuito la legittimità del licenziamento per giustificato motivo oggettivo se, pur in presenza di nuove assunzioni, il datore di lavoro riesce a dimostrare l’impossibilità di ricollocare il lavoratore in altre posizioni relative a mansioni compatibili con quelle già svolte…

Read More »

Contribuzione per i soci di SRL

Con circolare 84 del 10 giugno 2021 l’INPS, ritornando su precedenti interpretazioni derivanti da contrastanti sentenze della Corte di Cassazione, chiarisce che gli utili derivanti dalla mera partecipazione a società di capitali, senza prestazione di attività lavorativa…

Read More »

Mancato versamento della contribuzione da parte della committente al lavoratore autonomo iscritto alla gestione separata in regime di monocommittenza ed automaticità delle prestazioni

La Corte di Cassazione, sentenza n° 11430 del 30 aprile 2021, ha statuito che non vige l’automaticità della prestazione previdenziale nei confronti del lavoratore autonomo iscritto alla Gestione Separata, a nulla valendo la circostanza che sia il committente tenuto ad effettuare il versamento dei contributi all’Ente previdenziale…

Read More »

Illegittimo il recesso ad Nutum per lavoratore del settore Trasporto Pubblico in possesso dei requisiti per la pensione anticipata che abbia comunicato la volontà di rimanere in servizio

La Corte di Cassazione, sentenza n° 14393 del 25 maggio 2021, ha statuito che è illegittimo il recesso ad nutum intimato al lavoratore che abbia maturato i requisiti per la pensione di vecchiaia anticipata, qualora il subordinato abbia manifestato la volontà di proseguire il rapporto…

Read More »

Contratto di rioccupazione: dubbi operativo e vantaggi limitati

Debutta una nuova tipologia contrattuale per i datori di lavoro e i lavoratori. E’ il contratto di rioccupazione, previsto dal decreto Sostegni bis, che al momento non ha una natura strutturale (la sua operatività termina infatti il 31 ottobre 2021). Il contratto è di natura subordinata ed a tempo indeterminato ed è finalizzato ad incentivare, con uno sgravio contributivo totale, l’occupazione dei lavoratori nella fase successiva al superamento della pandemia…

Read More »